Swatches & Prime impressioni: palette di Pupa “Pupart XL 001”

Ciao a tutti! Oggi ho in serbo per voi un post recensione/ prime impressioni un po’ particolare… Nel natale appena passato ho ricevuto in regalo da una mia zia la palettona Pupa in edizione limitata “Pupart XL”, versione dorata, la “01”. Lo sapete, prima di farvi una recensione su una palette solitamente impiego mesi ma, in questo caso, era una situazione da “ora o mai più”. Infatti si tratta di un’edizione limitata che andrà ad esaurirsi a breve nelle profumerie che rivendono il brand ma online non ho scovato praticamente nessuno swatch e così, eccomi qua a farvelo io stessa! Dal sito di Pupa ho letto che il prezzo consigliato è di 40 euro ed è quindi quello che troverete nella maggior parte dei negozi.

Il packaging, nonostante sia piuttosto compatto e leggero per quello che contiene, risulta comunque imponente: si tratta di una scatola di plastica alta 6 centimetri con la faccia da 18,5 centimetri per lato.

pupa pupart xl 001 (1)m

Una volta aperta ci troviamo di fronte a 3 scompartimenti scorrevoli fissati a quello centrale rigido contenenti la bellezza di: 49 ombretti (7×7), 4 fard (2 in crema e 2 in polvere), 1 terra, 1 cipria, 6 correttori, 1 mascara, 1 matita da occhi nera, 2 applicatori in spugna per l’ombretto, un pennellino mini per le labbra, 35 cialdine di rossetto, 4 eyeliner in gel, 4 illuminanti cremosi e 2 primer per l’ombretto. Sembrerebbe davvero la palette più completa dell’universo, purtroppo però, la qualità dei prodotti non è tutta accettabile.

pupa pupart xl 001 (2)m pupa pupart xl 001 (3)m

Gli ombretti sono sicuramente la parte migliore della palette e, già vi dico che, conviene l’acquisto se e solo se amate questi ultimi. Io ve li ho swatchati una colonna per volta, da sinistra verso destra (e i singoli colori dall’alto in basso, ovviamente). Facendo così sono riuscita a capire le linee guida di questa palette che a prima vista, sembra sconclusionata ma, in realtà, si rivela quasi un color picker molto preciso.

pupa pupart xl 001 (4)m

All’interno della stessa colonna, infatti, troverete più o meno tutte le tonalità di uno stesso colore, dalla più chiara alla più scura. Nella prima si passa dal panna, al pescato/aranciato, al marrone.

pupa pupart xl 001 (5)m

Nella seconda abbiamo sempre dei marroni ma decisamente più freddi, mischiati con il tortora.

pupa pupart xl 001 (6)m

Nella terza troviamo dei rosa chiaro, oro rosa fino ad arrivare ad un borgogna

pupa pupart xl 001 (7)m

Nella quarta invece ci sono le gradazioni di lilla e viola

pupa pupart xl 001 (8)m

e la quinta è ovviamente la colonna dei blu.

pupa pupart xl 001 (9)m

Nella penultima colonna troviamo colori un po’ mischiati: qualche marroncino, grigio e ancora azzurro

pupa pupart xl 001 (10)m

mentre nell’ultima ci sono dei verdi, devo dire, per nulla banali!

pupa pupart xl 001 (11)m

Come sicuramente avrete notato la pigmentazione non è sempre ottima, così come la consistenza che per alcune cialde risulta essere molto più farinosa di altre. In linee generali però, la palette non è male per niente e, se abbinati ad un buon primer, gli ombretti sono sicuramente promossi. In generale preferisco la qualità dei colori scuri a quella dei chiari, che mi sembra si perdano una volta sfumati.

pupa pupart xl 001 (12)m

I correttori non ho avuto modo ancora di provarli tutti ma non mi fanno impazzire perché hanno una consistenza mooolto cremosa che tende a farli andare nelle pieghe sotto l’occhio oppure a farli durare poco se usati sul resto del viso.

La matita per occhi è nera, ha un buon tratto e la uso soddisfacentemente come kajal. La durata è di circa 4 ore che, su di me, rientra nella media. Il mascara invece è terrificante, ha uno scovolino semplice e sulle mie ciglia da giusto un po’ di colore. Inutile dirvi che nemmeno so se riuscirò a finirlo.

pupa pupart xl 001 (14)m

La terra e la cipria hanno una buona texture e le riesco ad utilizzare bene sulla mia carnagione pallida. Considerate che la terra è un bel po’ calda!

pupa pupart xl 001 (15)m

La scelta dei blush ammetto di non averla capita, i colori sono belli ma molto simili tra loro, troppo una volta sfumati sul viso! Sono infatti tutti sulla tonalità del rosa corallo, nella foto li ho swatchati in ordine dall’alto al basso, quindi trovate prima i due in crema e poi quelli in polvere.

pupa pupart xl 001 (16)m pupa pupart xl 001 (17)m

Come qualità comunque ci siamo, scrivono pur rimanendo setosi e facilmente sfumabili. La durata però non è alta.

pupa pupart xl 001 (18)m

I prodotti labbra ho invece preferito swatcharveli in ordine di riga, da sinistra verso destra. Le prime quattro righe sono dei lucidalabbra:

pupa pupart xl 001 (19)m pupa pupart xl 001 (20)m

Le ultime tre, dei rossettini cremosi pigmentati:

pupa pupart xl 001 (21)m pupa pupart xl 001 (22)m pupa pupart xl 001 (23)m

Anche in questo caso avrei preferito una maggiore varietà di colorazioni oppure direttamente meno cialde. Molti, soprattutto fra i lucidalabbra sono indistinguibili fra loro una volta messi sulle labbra. Non capisco proprio l’esigenza di farne addirittura 20 cialde! I rossetti cremosi sono 15 ma anche loro un po’ troppo ripetitivi e, a mio gusto, ci sono troppi colori rosati. Inoltre, le colorazioni che ho avuto modo di provare io (fra questi colori più pigmentati), avevano un sapore disgustoso che entrava un minimo in bocca e sono stata costretta a togliere il tutto dopo pochi minuti in diverse occasioni.

pupa pupart xl 001 (26)m

Parliamo ora dell’ultimo mini cassettino sul davanti che contiene i 4 eyeliner, 4 illuminanti e 2 primer. Gli eyeliner ve li ho swatchati ovviamente qui, facendo circa 2 passate, e sono un nero, un marrone, un blu e un verde:

pupa pupart xl 001 (27)m

Dalla cialda sembravano tutti colori più scuri e pigmentati, invece, visti così capirete bene la mia delusione. Il verde è completamente inutile per definire l’occhio, gli altri tre colori, stratificandoli ottenete un qualcosa di decente MA la durata, definirla bassa è fargli un complimento. Su di me l’eyeliner normalmente dura una giornata intera mentre questo qui, dopo si e no due orette, risulta completamente sparito. Flop totale. Si gestiscono comunque abbastanza bene dal punto di vista della consistenza cremosina.

Gli illuminanti sono carini a livello di colorazioni, alcuni con glitter più evidenti di altri ma comunque complessivamente discreti sullo zigomo… Il problema principale, anche qui, è la durata di un’oretta circa.

pupa pupart xl 001 (28)m
non sfumati
pupa pupart xl 001 (29)m
sfumati

Completiamo la recensione di questo cassettino, purtroppo, con un’altra delusione dovuta ai due primer, a mio parere inutilizzabili. Non sono male per risaltare il colore degli ombretti ma fanno entrare l’ombretto nelle pieghe in tempi record che ti fanno venir voglia di non metterlo per nulla il primer! A QUESTO link potrete leggere il dettaglio di come ho realizzato il trucco che vedete qui sotto utilizzando interamente la palette in questione e vedrete come, nella seconda foto, l’ombretto mi si sia già diviso in pieghette…

make up viola orchidea e blu cecylyab (6)m

Insomma ragazze, spero che il post vi sia stato utile. Le considerazioni finali sono come quelle iniziali, la palette complessivamente non è male ma la consiglio soprattutto a chi è interessato alla zona degli ombretti che considero comunque “il cassetto principale”. Consiglio anche la matita, i blush, terra e cipria e i lucidalabbra mentre il resto, forse, è meglio perderlo che trovarlo! Vale la spesa di 40 euro? Quello dovete deciderlo voi, adesso di palette economiche e valide ce ne sono molte ma forse questa è più adatta per un regalo ad una ragazza che si vuole avvicinare al mondo dei trucchi perché la appassionano ma non ne ha ancora molti…

Un bacione,

C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*