Swatches & Review: “Water Eyeshadow” di Kiko “200 Champagne”

Ciao a tutti ragazzi e bentrovati in un nuovo post! Come state? Oggi, per la prima volta, vi voglio parlare di un ombretto di Kiko della collezione dei “Watet Eyeshadow” (come potevate anche intuire dal titolo :P), il numero “200 Champagne”. Ogni pezzo della linea dei “Water Eyeshadow” può essere usato sia asciutto che bagnato senza andare a causare la patina più dura superficiale o un deterioramento del prodotto, cosa che invece può succedere per altri tipi di ombretti non specificatamente idonei all’uso. Il prezzo pieno è di 8,9 euro l’uno.

kiko water eyeshadow 200 champagne cecylyab (10)m

Ed ecco lo swatches del suddetto “200”. Il colore è un MERAVIGLIOSO platino/ champagne. Sulla mano si notano dei riflessi rosa che sull’occhio non riscontro particolarmente…

kiko water eyeshadow 200 champagne cecylyab (5)m

Sulla palpebra, infatti, risalta il doratino chiarissimo dello champagne, soprattutto quando usato bagnato come in QUESTO make up del giorno, pubblicato ieri:

smokey sexy nero e platino cecylyab (11)m

Ma parliamo di cose serie. L’avete notata? No, dico, l’avete notata l’estrema luminosità che fuoriesce da questo ombretto? Champagne o non champagne, questo ombretto è LUCE. La pigmentazione è pazzesca e io vi assicuro che, negli swatches, non ho stratificato il prodotto, nonostante su internet abbia notato delle foto infime che non gli rendono proprio giustizia, fatte probabilmente con dei pennelli da sfumatura; l’applicazione del prodotto è facilissima, sia da asciutto che da bagnato, e non da problemi a sfumarsi uniformemente. Anche il sottotono del colore è fantastico perché, essendo neutro, tende ad abbinarsi a qualunque altro ombretto. Crea fallout? Guardate ragazze secondo me no, nel senso che più che un ombretto meramente glitterato abbiamo a che fare qui con un metallizzato i cui i brillantini presenti sono veramente microscopici. Un minimo vanno vicino agli altri ombretti nelle sfumature (ovviamente) e un minimo cascano ma, credetemi, quando sottolineo: un minimo. Giusto nelle foto più ravvicinate si coglie l’inganno. Come se non bastasse, anche la sua resistenza sulla palpebra è infinita. Lancio la bomba? Ragazzi, se dovessi eleggere un mio ombretto preferito, che non ha eguali (neanche fra le più costose Naked), sarebbe lui. Voto: 10. Ve lo consiglio ancora, ancora e ancora.

Ah, quasi mi scordavo, ma io lo possiedo da anni, lo uso spessissimo bagnato e non ha mai cambiato consistenza o qualità. Tornassi indietro lo pagherei il doppio, perché se lo merita. E invece, è stato un regalo di mia cugina, quando si dice il destino!

Un bacione,

C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*