Empties & Reviews: contorno occhi, testina Clarisonic, deodorante… #10

Bentornati in un nuovo articolo! Oggi vi parlo dei miei prodotti finiti del periodo e con cosa li ho sostituiti… Iniziamo!

empties 10 cecylyab (15)m

Ho terminato il pacco di fazzolettini con su disegnato Minnie trovato in offerta al carrefour. Non li ricomprerei per il semplice motivo che erano fazzoletti belli spessi e fin troppo buoni per essere usati quando mi trucco per pulire gli swatches (o cose del genere). Ho ripreso quindi le veline di risparmio casa per meno di un euro.

Ho finito, nel senso che ormai è un po’ troppo ruvida per essere usata giornalmente, la testina Clarisonic “Deep Pore” per pelli con pori dilatati che avevo acquistato online per 19,4 euro. Inizialmente temevo fosse contraffatta, con l’uso ho capito che con ottime probabilità non lo era. Ora ho comprato quella da 25 euro di Sephora e vi farò un confronto quando avrò “finito” anche lei. In ogni caso quella acquistata online era ottima, ha svolto il suo dovere alla perfezione e mi è sembrata molto più efficacie per il mio tipo di pelle rispetto alla “Sensitive” (la testina base). Voto: 9.

Sempre in tema prodotti per la pulizia del viso, ho usato fino all’ultima goccia quattro campioncini di maschera. Due erano di H&M e non posso che recensirli insieme perché secondo il mio modesto parere erano pressoché identici. Sto parlando della “Grapefruit Deep Pore Cleansing Mask” e della “Raspberry Smoothie Pore Cleansing Mask”, a 2 euro l’una per circa 4/5 applicazioni. Erano maschere belle cremose ma a base di argilla, che si stendevano bene e seccavano dopo pochi minuti (circa una decina). Mi aiutavano molto a tenere la pelle pulita e gli darei un 8. Fra le due ho preferito la profumazione di pompelmo rispetto a quella di lampone ma mi rendo conto sia una cosa prettamente soggettiva!

Dopo di loro ho usato i due campioncini, venduti insieme al costo di due euro da OVS, di maschera Delidea “Purificante” alla mela e bambù per pelli impure. Come vi avevo già accennato nel POST dei prodotti flop del mese di maggio, questa maschera non mi è piaciuta affatto. Trovo abbia uno strano odore farinoso spiacevole, una consistenza altrettanto leggera e farinosa e una capacità di assorbimento del sebo o attenuazione delle imperfezioni pari a zero. Forse sarà dovuto al fatto che non si seccava mai del tutto ma non credo sia colpa degli ingredienti ecobio. Le altre maschere che vi ho recensito infatti non erano naturali ma avevano comunque tutte un inci quasi perfetto. Voto finale: 5 e mezzo. Non posso che sconsigliarvela. Non ho riacquistato maschere già pronte perché voglio provare a farne qualcuna in casa grazie alle argille acquistate da poco su labottegacolorcannella.it (QUI trovate un recentissimo haul).

Un altro new entry nella mia skincare viso è il contorno occhi. Ho da poco finito il “My Skin” “Cooling Eye Roll-On” della Essence (3 euro circa) e ho voluto prendere per provarlo quello della Viviverde coop “Rivitalizzante protettivo” (5 euro). Su internet questo della Essence è stato criticatissimo per la sua lista di ingredienti semplice e naturale si, ma che svelava una formulazione principalmente a base d’acqua. Per quanto riguarda me, ragazza di 21 anni con una pelle del contorno occhi normale ma occhiaie evidenti, usarlo per un anno non è stato affatto come non applicare niente! Forse dovuto più alla pallina metallica che non al gel vero e proprio ma un certo effetto decongestionante lo notavo, lieve, ma c’era. Voto finale: 7. Lo ricomprerei assolutamente visto anche il prezzo ridicolo! Quest’altro della Viviverde coop mi sta piacendo abbastanza ma trovo sia più idratante che non “sgonfiante”.

Parlando di cura del corpo, come vedrete dalla foto, ho terminato il bagnoschiuma “Geo” di Alviero Martini regalatomi per il compleanno. E’ stato un buon bagnoschiuma, denso e lavante dal profumo intenso molto buono. Non mi è piaciuto così tanto da correre in profumeria per riacquistarlo ma se mi dovesse capitare lo riuserei con piacere. Voto: 7 e mezzo. Il suo prodotto staffetta è il “Crème de douche” di Sephora al mirtillo. Anche lui me l’avevano regalato al compleanno e per ora mi piace! Se siete curiose di vedere il mio vecchio post con tutti i regali beauty cliccate QUI.

Finalmente ho finito anche la crema per il corpo di Phytorelax alla vaniglia che non mi è piaciuta molto… L’inci non è dei migliori, è presente del silicone e questo si ripercuote sul potere idratante che risulta scarso. Note positive: l’odore fantastico di vaniglia non troppo dolce e il rapido assorbimento. Voto finale: 5 e mezzo. Attualmente ho iniziato ad usare la “Crema gianduiosa” di Neve Cosmetics con cui mi trovo decisamente meglio, idrata la pelle senza ungerla a lungo e il profumo di cacao è irresistibile! Certo hanno una certa differenza di prezzo perché quella della Phytorelax l’ho pagata 5 euro mentre questa di Neve ne costa 12,5.

Ovviamente dopo aver idratato il corpo non saltavo mai lo step del deodorante ed ho terminato dopo mesi il Neutro Roberts “Bio Fresh Monoi & Argan” che è tutto fuorché “bio”. L’odore è buono ma non aveva una grande riuscita su di me che tutto sommato sudo poco quindi non oso immaginare su altri! E’ stato un prodotto bocciato a cui darei un 5. L’ho sostituito con il Cristallo di rocca naturale che passato bagnato sotto le ascelle pulite promette di contrastare i cattivi odori per ore… E su di me ci riesce egregiamente anche con l’arrivo della stagione calda! Certo rimane inodore e non è anti traspirante ma non si può pretendere tutto dalla vita! In futuro proverò mgari le sue versioni profumate liquide disponibili di diverse marche. I prezzi purtroppo non li ricordo ma mi sembra si aggirassero sui cinque euro per entrambi.

I prodotti make up finiti in quest’ultimo periodo sono stati soltanto due, la minitaglia del fondotinta “Light Medium” di Neve Cosmetics e della cipria “Cannes” (3,9 euro l’una). Sul fondotinta confermo le impressioni positive che mi aveva dato e vi rimando alla recensione del colore “Medium Neutral” che avevo scritto QUI. La mia pelle grassa è adatta all’uso di fondotinta minerali soprattutto in questa stagione quindi penso proprio di riprenderlo appena ci sarà qualche offerta sul sito. La mini size vi durerà due settimanelle quindi, nel caso dei fondotinta o ciprie, conviene prendere la versione full size da 12,9 euro che a me è durata 3 mesi. Per ora ho cominciato invece la bbcream So’ Bio Etic colore “01” che non vedo l’ora di recensirvi perché trovo ottima e tutta la sua fama è strameritata (costo 13,5 euro).

Anche con la cipria Cannes mi ci sono trovata benissimo e ammetto sia stata una scoperta. In passato infatti avevo già provato ciprie a base di Silica ma questa è di gran lunga migliore. Riesce ad opacizzarmi con pochissimo prodotto tutto il viso, non crea effetti polverosi se sfumata bene, è perfettamente trasparente (certo non la consiglierei a chi è molto scura perché un alone biancastro potrebbe comunque darlo) e dura a lungo. Voto: 9. Anche lei la ricomprerò non appena faranno i “Mineral Days” su Nevecosmetics.it e per ora userò la cipria di Kiko “Colour Correction Powder” da 12,9 euro. Quest’ultima non è tremenda ma personalmente ne preferisco altre.

empties 10 cecylyab (33)m

Quali sono stati i vostri prodotti finiti del periodo? Solitamente aspettate come me ad aprire un prodotto solo quando ne avete finito un altro o non resistete e li aprite tutti insieme?

Un bacione,
C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*