Must Have: Alla scoperta dei migliori pennelli per applicare il fondotinta

Ciao a tutti! Oggi vi voglio scrivere un nuovo post “Must Have”. Questa volta vi parlerò di tutti i miei pennelli per fondotinta e, alla fine, vi svelerò quali sono i miei preferiti!

I sette a manico lungo che possiedo sono quelli che vedete in foto e sono, da sinistra verso destra, il “Purple Flat” di Neve Cosmetics, un pennellino piccolo di Fraulein 38, il “Face 106” di Kiko, il “47 Foundation” di Sephora, l’ “h52” di Hakuro, il “Red Amplify” di Neve Cosmetics e l’ “Expert Face Brush” di Real Techniques.

pennellidafondotinta cecylyab (3)m

Per quanto riguarda il secondo e quarto pennello ve ne avevo già parlato in QUESTO post, in cui gli avevo dato dei voti non molto positivi per entrambi.

Partiamo dunque dal “Purple Flat” di Neve Cosmetics, acquistato ormai più di due anni fa (quello col manico viola). Si tratta di un pennello kabuki tagliato orizzontalmente. Le setole sono abbastanza fitte quindi la coprenza ottenuta dal fondotinta una volta applicato con questo pennello è medio-alta. Risulta pratico da usare ma alcuni suoi “fratelli” sono migliori sotto tanti punti di vista. Comunque non è affatto da buttare e si merita un 8. Trovo inoltre che si comporti in maniera molto coerente anche affrontando diversi tipi di texture dei prodotti (costo 12,9 euro).

Il “Face 106” è invece un pennello di Kiko duo fibre che costa anch’esso 12,9 euro. La consistenza delle setole è molto plasticosa e sintetica e tende ad applicare il fondotinta in maniera leggera ma lasciando strane striature (similmente al pennello a lingua di gatto). Per questo, preferisco usarlo per applicare blush molto pigmentati che vanno calibrati ad hoc sulla pelle per evitare un effetto “Heidi”. Voto: 7.

Arriviamo ora a descrivere il pennello di Hakuro “H52”, a destra di quello Sephora, un kabuki tondo a manico lungo. Io acquistai questo pennello ormai 3 anni fa su ebay pagandolo all’incirca 15 euro. E’ un pennello favoloso e, a chiunque ha la possibilità di comprare online, lo consiglio. La manifattura è splendida, ha perso pochissime setole (per non dire nessuna) e ogni volta che lo lavo torna bianco e pulito. Le setole sono molto, molto fitte perciò il pennello dona al fondotinta un effetto spugnato e ipercoprente fin dalla prima passata. E’ ottimo anche con fondotinta minerali leggeri se usati bagnati e non lascia quasi mai striature. Voto: 9 e mezzo.

Il “Red Amplify” di Neve Cosmetics è un altro pennello che molti usano per il fondotinta ma io preferisco usarlo per il blush (in particolare con quei blush che non hanno una grande pigmentazione e che quindi voglio andare ad intensificare). A differenza del “Face 106” di Kiko però, il “Red Amplify” non è affatto male se usato per il fondotinta, anzi, risulta pratico e più veloce dell’ “H52” di Hakuro per le sue dimensioni maggiori ed è capace di donare al fondotinta una coprenza media. Fra i due usi però preferisco quello per il blush. Voto complessivo: 8 e mezzo (prezzo sul sito di 12,9 euro).

L’ultimo pennello per fondotinta che ho comprato a manico lungo è stato l’ “Expert Face Brush” di Real Techniques. La forma è sempre la solita tonda che, avrete capito, adoro! Rispetto a quello di Hakuro che vi ho fatto vedere prima però è leggermente più schiacciato e le setole sono un po’ meno dense e fitte. Cosa implica? Che la coprenza che riesce a donare al fondotinta è medio alta e non altissima. E’ quindi da buttar via se già possedete l’ “H52”? Inizialmente pensavo di si invece col tempo mi sono ricreduta. Per i fondotinta molto liquidi è sicuramente migliore l’applicazione con questo della Real Techniques, inoltre questa sua forma leggermente ellittica lo rende capace anche di ricreare sul volto un contouring scolpito, usandolo con una buona terra. Insomma anche lui è un super promosso e gli darei un 9+. Altro lato positivo da tenere in considerazione è che è leggerissimo e si presta ai viaggi in aereo. Il costo è di circa 11 euro.

pennellidafondotinta cecylyab (4)m

Passiamo ora ai pennelli a manico corto che ho. Quello di Essence è il secondo della foto. Costa solo 5 euro ma le setole sono molto morbide e lo adoro. Non mi piace usare kabuki così ampi per l’applicazione del fondotinta minerale perché trovo diano un effetto troppo poco coprente ma li amo per mettere la cipria su tutto il viso con pochissimi gesti. Voto: 7+.

Il Kabuki di Everyday Minerals non lo trovo più sul sito di Eccoverde ma credo sia ancora in produzione. Ha le setole molto morbide, ancor di più di quello Essence, ma data la loro forma più stretta mi piace utilizzarlo per applicare un po’ di cipria concentrata là dove ho bisogno di attenuare il colore del blush. Sembra un uso secondario ma non lo è poi tanto considerando che mi ha salvata più di una volta! Voto: 7+.

Il kabuki più grande della foto è quello di H&M ed è anche il più economico. Lo pagai circa 3 euro più di due anni fa e mi ci sono sempre trovata bene. Date le dimensioni, applica la cipria in un nanosecondo. Le setole non sono morbide come gli altri pennelli e ora sono un po’ pungenti ma per il prezzo che ha l’ho sfruttato veramente tanto negli anni passati! Voto: 6 e mezzo.

Esulo adesso completamente dall’ambito pennelli per parlarvi della spugnetta di Kiko azzurra (ora rosa sul sito a 6,9 euro). E’ una spugnetta di ultima generazione di quelle simil “Beauty Blender” che raddoppiano il loro volume se immerse in acqua, quando non è bagnata però rimane dura e quasi impossibile da usare. Per questo ha la grande limitazione di poter essere usata soltanto con quei fondotinta che non danno reazioni strane con l’acqua (non creano macchie, ecc…). Con i fondotinta giusti però dona un effetto naturalissimo al viso mantenendo una coprenza media ed è veramente pratica (soprattutto se vi truccate in bagno e potete sciacquarla al volo). Voto: 8. Purtroppo non riesco a pulirla bene e mi è rimasta un po’ macchiata.

pennellidafondotinta cecylyab (5)m

Come avrete capito quindi i miei metodi di applicazione preferiti per il fondotinta sono: con la spugnetta bagnata di Kiko, con il pennello “H52” di Hakuro o con il pennello di Real Techniques “Expert Face Brush”. Vi do però un ultimo consiglio: purtroppo ogni fondotinta ha una formulazione unica e non è assolutamente detto che il vostro miglior pennello (nel mio caso l’ “H52” di Hakuro) sia infallibile con ogni fondotinta o crema colorata presente sul mercato. Provate sempre diversi tipi di applicatori per trovare quello più adatto alla formula del prodotto e alla vostra pelle!

Un bacione,

C.

1 pensiero su “Must Have: Alla scoperta dei migliori pennelli per applicare il fondotinta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*