Fragrances review: le mie Yankee Candle floreali…

Ciao a tutti ragazzi! Eccomi tornata con un altro post in cui voglio trattare un argomento che non trattavo da tanto, quello delle candele profumate Yankee Candle. Come sapete, io compro le loro tarte da Coin casa, C’art o nello Yankee Candle Store di Euroma2 (centro commerciale romano), ma se non lo avete sotto casa vi potete rivolgere a diversi siti di rivendita ufficiali. Se volete sapere come si brucia una tarte, in QUESTO post vi spiego tutto nel dettaglio. Le Yankee Candle di cui voglio parlare oggi sono le cosiddette “Floreali”. Di questa sottocategoria io ho avuto modo di provare soltanto quelle che vedete in foto, cioè la “Midnight Jasmine”, la “Loves Me, Loves Me Not”, la “Fresh Cut Roses”, la “Wedding Day” e la “White Gardenia”.

yankee candle cecylyab (6)m

Quando si parla di profumi una recensione è men che mai soggettiva quindi vi consiglio comunque di riannusarle voi stessi se ne avrete l’occasione! Soprattutto, non date mai per scontato che una profumazione non vi piacerà perché io stessa con le Yankee Candle ero convinta, per esempio, che avrei adorato le tarte fruttate e le dolci mentre le mie preferite in assoluto si sono rivelate essere una fresca e una fiorita!

Partiamo dalla tarte, fra queste, che mi è piaciuta meno: la “Fresh Cut Roses”. Come dice il nome tradotto in italiano “Rose appena tagliate”, “Fresh Cut Roses” sa di rose. L’odore non è cattivo ma mi sembra un po’ troppo sintetico, inoltre, ho capito che il profumo di rosa, per quanto buono, mi ricorda i profumi della nonna un po’ passati di moda… Addirittura dopo un po’ dall’accensione mi provoca un leggero mal di testa non proprio piacevole! Insomma se gli dovessi dare un voto gli darei un 5 e mezzo.

“Wedding Day” (“Giorno di nozze”) ha sempre una componente predominante di rosa che non me la fa amare ma è sicuramente migliore (al mio naso) di “Fresh Cut Roses” perché è mischiata con altri fiori, che non vi so indicare, ma che smorzano un po’ l’odore di rosa e rimane complessivamente più fresca. Voto: 6.

Arriviamo adesso a quelle che mi piacciono di più, sul podio c’è “Midnight Jasmine” ovvero “Gelsomino notturno”, che sa esattamente di gelsomino concentrato. Se amate l’odore di gelsomino sicuramente la adorerete. Come dicevo però è molto forte quindi non sempre mi va di bruciarla. Voto: 9. Di questa fragranza ho provato anche la “Ultimate Car Jar” per auto il cui profumo è sempre buono ma decisamente più sintetico. Profuma bene la macchina ma dopo poche settimane (circa tre) l’odore svanisce e, dato il prezzo di 5,75 euro, in futuro non la ricomprerò.

yc cecylyabm

Altra preferitissima è la “Loves Me, Loves Me Not” (M’ama, non m’ama), una candela che inizialmente non volevo neanche acquistare! Il profumo invece, una volta bruciata la tarte, è ancora più buono di come sembra: le margherite avvolgono la stanza e la mantengono fresca, è buonissima! Voto: 9+. Mi sembra inoltre che ricordi molto anche il mio profumo del momento: Miss Dior Blooming Bouquet di Dior che vi ho recensito QUI.

L’ultima tarte di cui vi parlerò oggi è la “White Gardenia”, o “Gardenia bianca”, anch’essa è semplice e ha un odore fresco di, appunto, gardenia. E’ fantastica, la terrei accesa tutti i giorni senza mai stancarmi, ve la consiglio assolutamente! Voto: 9 e mezzo. Come saprete l’ho appena ricomprata (QUI il post haul) anche se ancora non mi è finita la prima…

Se vi piacciono gli odori delicati queste ultime tre tarte in particolare sono da provare (e se devo essere sincera si assomigliano anche un po’ fra loro!).

Un bacione,

C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*